Physical Address

304 North Cardinal St.
Dorchester Center, MA 02124

Verniciare termosifoni alluminio

Verniciare termosifoni in alluminio

La verniciatura di un radiatore in alluminio è un ottimo modo per abbinarlo all’arredamento della vostra casa.

È anche una buona idea se si vogliono coprire le imperfezioni o far sembrare il radiatore ancora nuovo. Seguendo questi passaggi e utilizzando materiali di alta qualità, sarete in grado di verniciare qualsiasi tipo di radiatore con facilità!



Controllare il tipo di alluminio

Il primo passo consiste nel determinare il tipo di alluminio. A tal fine è possibile controllare il calibro del materiale, che si riferisce allo spessore. L’alluminio a basso spessore si aggira intorno ai 0,093 pollici (2,3 mm), mentre gli spessori variano da 0,120 pollici (3 mm) a 1/8 di pollice (0,125).

È inoltre necessario sapere se il radiatore è stato anodizzato, poiché questo processo ne modifica il colore e influisce sull’adesione della vernice.

Gli spessori sottili vengono spesso verniciati, mentre quelli spessi possono essere trattati o meno con l’anodizzazione prima della verniciatura, il che significa che è necessario un tipo di vernice diverso per ogni situazione!

Rimuovere tutta la vernice mediante carteggiatura, lavaggio a pressione o sverniciatura chimica

Prima di iniziare a verniciare i radiatori in alluminio, è necessario rimuovere tutta la vernice esistente dal radiatore. Ciò significa che dovrete utilizzare un’idropulitrice o carteggiare la vernice esistente, a seconda di quanto tempo e denaro vogliate investire nel vostro progetto.

L’idropulitrice è un metodo rapido per rimuovere la vecchia vernice da un radiatore in alluminio, ma può anche danneggiare la finitura del nuovo impianto se non viene eseguita correttamente. Se non viene eseguito correttamente, il lavaggio a pressione può rimuovere alcuni strati di metallo oltre a sverniciare la vecchia vernice.



In questo modo si toglie un po’ di lucentezza al radiatore e la sua superficie appare più opaca di prima.

La levigatura è meno costosa del lavaggio a pressione, ma richiede più tempo e un maggiore impegno da parte vostra, oltre a maggiori precauzioni di sicurezza nell’uso di abrasivi come carta vetrata o pagliette d’acciaio, perché questi prodotti sono potenzialmente pericolosi se usati in modo improprio!

La levigatura produce anche particelle di polvere che possono essere nocive se inalate dall’uomo, quindi indossate indumenti protettivi mentre svolgete questa attività, come occhiali o maschere facciali, insieme a camicie/pantaloni a maniche lunghe (pantaloni lunghi infilati in scarpe chiuse) e guanti!”.

Lavare il radiatore con uno sgrassatore

  • Lavare il radiatore con uno sgrassatore. Questa fase è necessaria per rimuovere lo sporco e la sporcizia che rendono più difficile la verniciatura. La pulizia del radiatore vi aiuterà anche a determinare se è necessario sostituire o riparare alcune parti prima della verniciatura, facendovi risparmiare tempo e denaro nel lungo periodo.
  • Usare un’idropulitrice per eliminare i residui del processo di pulizia, quindi risciacquare con acqua corrente fino a eliminare ogni traccia di sporco.
  • Se sul radiatore è presente una vecchia vernice, utilizzare prima uno sverniciatore chimico per rimuoverla. Assicuratevi che questo prodotto sia sicuro per i radiatori in alluminio: in caso contrario, potrebbe causare danni! Per garantire che non rimangano residui sul radiatore dopo aver tolto il vecchio strato di vernice (e potenzialmente danneggiarne la superficie), risciacquare accuratamente con acqua tiepida dopo aver applicato questa soluzione (senza sapone). Assicuratevi di indossare occhiali protettivi quando lavorate con i prodotti chimici: possono causare disturbi se inalati troppo profondamente nei polmoni!



A questo punto si potrebbe anche utilizzare un vecchio spazzolino da denti o una spazzola metallica; in questo modo si può eliminare qualsiasi macchia di ruggine ostinata.

Riparare eventuali fori o crepe nel radiatore prima di verniciarlo: Riparare eventuali fori o crepe nel radiatore prima di verniciarlo

Se il radiatore presenta buchi o crepe, riempirli con un kit di riparazione. Questi kit sono realizzati per diversi tipi di metallo e possono essere acquistati presso i negozi di ferramenta o online.

Ad esempio, se il radiatore è in alluminio, utilizzate un kit di stucco epossidico. Se è in acciaio, utilizzare un kit di stucco metallico. Se è in vetroresina, utilizzare un kit di riparazione in vetroresina o in plastica, a seconda del tipo di materiale che si desidera utilizzare per le riparazioni.

Applicare un primer epossidico sul radiatore: Applicare un primer epossidico sul radiatore con una pistola a spruzzo e uno spruzzatore airless a bassa pressione

Verniciare il radiatore con un primer epossidico: applicare un primer epossidico sul radiatore con una pistola a spruzzo e uno spruzzatore airless a bassa pressione. Utilizzare un sistema epossidico bicomponente di alta qualità progettato per questo scopo.



La cosa più importante è utilizzare lo spessore corretto dello strato. Iniziate applicando uno strato uniforme di primer in un’unica passata pesante su tutta la superficie del radiatore, puntando ad almeno 30 cm di distanza da esso.

Applicare uno smalto automobilistico sul radiatore in alluminio

  • Applicare uno smalto per auto sul radiatore in alluminio.
  • Applicare una mano di fondo, seguita da due mani di finitura e da una mano di vernice trasparente per garantire che il radiatore sia completamente ricoperto di vernice ed evitare che si arrugginisca di nuovo in futuro (non si vuole verniciare questo oggetto ogni pochi mesi). Se vivete in un’area ad alto tasso di umidità, come la Florida o la Louisiana, potreste prendere in considerazione l’idea di verniciare il vostro radiatore ogni anno circa invece che ogni cinque anni; questo vi aiuterà anche a prevenire la formazione di muffa se lo conservate durante queste stagioni umide.

È possibile verniciare un radiatore in alluminio se si desidera abbinarlo all’arredamento della casa

  • Che tipo di vernice devo usare per verniciare un radiatore in alluminio?

È possibile utilizzare qualsiasi vernice a base di olio compatibile con l’alluminio. Alcune vernici hanno un primer incorporato, ma è comunque consigliabile utilizzare un primer al lattice per esterni per garantire la migliore adesione tra i due materiali.



  • Che tipo di primer devo usare per i radiatori in alluminio?

Poiché si tratta di un materiale già rivestito, è importante scegliere un primer per esterni a base d’acqua (se non diversamente indicato). Si può anche prendere in considerazione l’utilizzo di un sottofondo elastomerico per tetti, che fornirà al radiatore una protezione aggiuntiva contro le perdite e la corrosione per gli anni a venire.

Verniciare termosifoni alluminio: Conclusioni

Se si desidera verniciare un radiatore in alluminio, sono necessari diversi passaggi. Innanzitutto, è necessario verificare il tipo di alluminio. Quindi rimuovere la vernice esistente mediante carteggiatura o sverniciatura chimica.

Quindi lavare il radiatore con uno sgrassatore e asciugarlo accuratamente prima di iniziare la fase successiva: riparare eventuali fori o crepe sul radiatore prima di verniciarlo. Applicare un primer epossidico con una pistola a spruzzo e uno spruzzatore airless a bassa pressione, quindi applicare uno smalto per auto.



Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *