Physical Address

304 North Cardinal St.
Dorchester Center, MA 02124

spia candelette

Spia candelette

Il modo in cui i motori diesel sono progettati, a volte richiedono aiuto all’avviamento, soprattutto a basse temperature. Sono dotati di candelette, che aiutano a riscaldare l’aria e la miscela di carburante presente nella camera di combustione per garantire che il motore della tua auto si avvii in modo efficiente.

La temperatura all’interno dei cilindri viene aumentata dalle candelette durante il processo. Questo aiuta a pressurizzare e far esplodere il gasolio. In genere, ciò richiede al conducente di attendere un breve periodo di tempo prima che il motore sia completamente riscaldato e pronto per l’avvio.

Il cruscotto di un veicolo è dotato di molti simboli per consentire ai conducenti di conoscere lo stato di diverse parti e sistemi. Ciò include la luce della bobina, nota anche come luce della candeletta.



Esistono diversi motivi per cui la spia della candeletta potrebbe accendersi, inclusi gli avviamenti a freddo o per indicare malfunzionamenti. Continua a leggere per saperne di più e cosa significa per te come pilota.

Cosa sono le candelette?

Una candeletta è un componente all’interno del tuo veicolo che viene utilizzato per aiutare l’avviamento del tuo motore diesel. Sono fondamentali per gli ambienti più freddi, poiché il freddo può impedire l’avvio completo dei motori diesel.

I motori diesel fanno affidamento sul calore creato dalla compressione nella camera per avviarsi correttamente. Quando un motore diesel è privo di una fonte di calore esterna pur essendo esposto a condizioni climatiche estremamente fredde, il motore diesel non sarà in grado di avviarsi.

Le soluzioni a questo problema sono le candelette diesel!

È fondamentale capire come funzionano le candelette e come sostituirle, ma anche come assicurarsi che l’auto si avvii in inverno. È imperativo possedere le conoscenze necessarie per risolvere questi problemi, non importa dove ti trovi, poiché i guasti stradali possono essere estremamente pericolosi.



Come funzionano le candelette?

Oltre a richiedere ossigeno e carburante, un motore richiede anche un punto di accensione per funzionare. Le candelette forniscono l’accensione richiesta riscaldando la piccola bobina di filo all’interno della candela, o meglio conosciuta come l’elemento, con l’assistenza di una batteria da 1,5 V che si trova nell’accenditore della candeletta.

Questa batteria a volte può essere trovata montata a bordo in alcuni veicoli più recenti.

Il tipo di carburante all’interno del veicolo e il materiale dell’elemento stesso determineranno quanto caldo rimarrà l’elemento dopo che il motore è stato avviato correttamente. Il carburante contenente metanolo entrerà in contatto con l’elemento, che è costituito da diversi metalli diversi legati insieme, e il contatto tra i due creerà una reazione catalitica.

Questa reazione riscalda il platino provocando l’accensione del metanolo.

La spia della candela a incandescenza lampeggia?

Se l’indicatore delle candelette lampeggia, è probabile che l’ECU (unità di gestione del motore) del tuo veicolo abbia rilevato un guasto che può essere correlato alle candelette, alla spia delle candelette, al modulo di controllo delle candelette o anche a sensori che non funzionano t direttamente correlato all’accenditore della candeletta stessa necessariamente.

Una volta che l’ECU rileverà il possibile malfunzionamento, registrerà i dati diagnostici che i meccanici certificati che utilizzano i lettori di codice saranno in grado di estrarre e interpretare.

Quando il simbolo dell’indicatore della candela a incandescenza diventa visibile sul tuo veicolo, è probabile che il tuo veicolo entri in una “modalità sicura” per evitare danni al motore. Quando sei in modalità provvisoria, noterai che il tuo veicolo subirà un drastico calo delle prestazioni.



A seconda della gravità del problema, potrebbe essere sicuro guidare il veicolo per distanze estremamente brevi finché non si è in grado di diagnosticare e riparare correttamente il veicolo.

Può essere estremamente stressante gestire il simbolo dell’indicatore della candeletta che lampeggia, e può essere altrettanto stressante gestire l’indicatore della candela che non si accende affatto.

Entrambi sono segnali di avvertimento di un malfunzionamento all’interno del veicolo che può causare danni estremi, quindi è fondamentale che il veicolo venga diagnosticato immediatamente da un professionista, evitare sempre la guida in autostrada e non dare mai per scontato che il simbolo sia mostrato per errore.

Spia candeletta illuminata e avviamenti a freddo

Come spiegato nel nostro post sui motori a benzina e diesel, i motori diesel non utilizzano candele. Fanno affidamento sul calore generato dalla compressione molto elevata per accendere la miscela aria/carburante nei cilindri.

Quando i motori diesel sono freddi, possono essere difficili da avviare. Per aiutare a superare questa sfida, i motori diesel utilizzano le candelette durante l’avvio per riscaldare l’aria nel cilindro, che fa illuminare il simbolo della luce della bobina sul cruscotto. Una volta che il motore è in funzione, la candeletta non svolge più alcun ruolo nel processo di combustione.

Il tempo totale necessario per il riscaldamento di una candeletta varia a seconda del veicolo e della temperatura ambiente. Di solito, le candelette impiegano da cinque secondi a un minuto per riscaldare a sufficienza il motore. A quel punto, il simbolo della spia della bobina del cruscotto dovrebbe spegnersi e il conducente dovrebbe essere in grado di avviare il veicolo.

Oltre alle candelette, i motori diesel possono utilizzare anche altri ausili per l’avviamento, tra cui:

  • Un riscaldatore del liquido di raffreddamento
  • Un kit per l’iniezione di etere
  • Un riscaldatore della coppa dell’olio
  • Un riscaldatore a blocchi
  • Un riscaldatore di aspirazione dell’aria



Cosa significa un simbolo di candeletta lampeggiante?

Un simbolo lampeggiante della candela o della spia della bobina sul cruscotto indica un malfunzionamento. Sebbene non esista una soluzione rapida per determinare il malfunzionamento specifico, un tecnico esperto dovrebbe essere in grado di diagnosticare il problema.

I problemi con la candeletta stessa possono causare l’accensione della luce lampeggiante della bobina, inclusa una perdita di capacità di riscaldamento. Potrebbe anche esserci un problema con il timer, che è ciò che regola la durata di funzionamento delle candelette. Se il timer è disattivato, le candelette possono consumarsi.

I sintomi di candelette difettose includono una perdita di accelerazione o una perdita di potenza complessiva nel motore. Potresti anche notare un calo del risparmio di carburante o persino una mancata accensione del motore. Assicurati di portare la tua auto per i test diagnostici se si accende una spia della bobina lampeggiante, poiché un tecnico qualificato dovrebbe essere in grado di identificare e risolvere il problema.

Si può guidare con la spia della candeletta accesa?

Se la spia della tua candeletta si è accesa e ti stai chiedendo se dovresti guidare il tuo veicolo, la risposta dipende dal fatto che la spia lampeggi o meno. Se la spia della candeletta è fissa, la maggior parte delle auto non è in grado di avviarsi completamente fino a quando la spia non si è spenta e il motore non è completamente riscaldato.



Nel caso in cui la spia della candela di preriscaldamento lampeggi, se devi continuare a guidare, rilassati ed evita il più possibile velocità elevate. Molte volte, un motore entrerà in “modalità di sicurezza” e potresti notare un calo delle prestazioni.

Lo scopo di una spia lampeggiante della candeletta è di avvisarti come conducente di un potenziale problema, quindi prenderlo sul serio e farlo controllare quando puoi è importante. Questo vale anche per una luce a incandescenza che si accende e non si spegne, anche quando il motore si è completamente riscaldato.

Come testare le candelette

Per determinare lo stato di salute del relè delle candelette del tuo veicolo, avrai bisogno di un multimetro e possibilmente di uno strumento per la rimozione delle candelette (a seconda del veicolo). Assicurarsi che il multimetro sia impostato su ohm. Il simbolo dell’impostazione degli ohm ricorda un ferro di cavallo capovolto.

Troverai due lunghe linee verticali contenenti la gamma degli ohm. Il test delle candelette può essere piuttosto complicato se non si ha familiarità con l’uso di un multimetro.

Toccare tra loro i pin positivi e negativi collegati al multimetro per determinare il valore di resistenza del multimetro. Una volta che i morsetti metallici dei cavi si toccano, il multimetro visualizzerà il suo valore di resistenza. Sarà necessario sottrarre questo valore dalla lettura della candeletta.



Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *