Casa ufficio

Come pulire la lavastoviglie

Anche se in teoria l’elettrodomestico dovrebbe auto-pulirsi, purtroppo questo non accade. Nel corso del tempo, pezzetti di cibo, grasso, detersivo non disciolto e minerali dell’acqua si accumulano sul filtro e sulle pareti interne della lavastoviglie, causando un odore sgradevole e lasciando macchie e pellicole su bicchieri, stoviglie e posate. Pertanto, è importante pulire regolarmente la lavastoviglie per permetterle di funzionare correttamente. Inoltre, la mancanza di pulizia può danneggiare il filtro e la pompa della lavastoviglie, con conseguenti costose riparazioni.

Per evitare questo, è consigliabile adottare alcune misure preventive come l’utilizzo di un detersivo e di un brillantante di qualità. Se si vive in una zona con acqua dura, è possibile installare un addolcitore d’acqua per tutta la casa o aggiungere sale alla lavastoviglie (se il modello lo accetta) per evitare la formazione di macchie su bicchieri e accumuli di minerali all’interno dell’elettrodomestico. Una manutenzione regolare della lavastoviglie semplifica il lavoro e garantisce risultati ottimali.

Ogni quanto dovresti pulire la tua lavastoviglie?

Per mantenere l’elettrodomestico pulito ed efficiente, è importante seguire alcune operazioni di pulizia quotidiane, settimanali e mensili, a seconda della frequenza con cui viene utilizzato. In particolare, è consigliabile rimuovere quotidianamente i pezzetti di cibo visibili. Ogni settimana, invece, è necessario pulire i bordi dello sportello e la guarnizione da eventuali detriti e rimuovere e pulire il filtro.

Ogni mese è importante pulire a fondo l’interno della lavastoviglie. Se necessario, è possibile pulire anche l’esterno, i bordi e l’interno da gocce e macchie. Seguendo questi semplici passaggi di pulizia, la lavastoviglie rimarrà efficiente e pulita, garantendo risultati ottimali.

Puoi pulire la lavastoviglie con la candeggina?

È importante sapere che la candeggina non è raccomandata per la pulizia della lavastoviglie, soprattutto se l’interno è in acciaio inossidabile. Inoltre, alcuni detersivi per lavastoviglie contengono candeggina, ma la loro funzione è quella di rimuovere le macchie di tè e caffè da tazze e altre stoviglie.

È fondamentale evitare di usare la candeggina insieme all’aceto, poiché la combinazione dei due prodotti può creare gas di cloro potenzialmente letali. Pertanto, per la pulizia della lavastoviglie, è preferibile utilizzare prodotti specifici e seguire le istruzioni del produttore. In questo modo, sarà possibile mantenere la lavastoviglie pulita e in ottime condizioni, senza rischi per la propria salute.

Come pulire la lavastoviglie giornalmente, settimanalmente e mensilmente:

In questa guida ti spiegheremo passo dopo passo come pulire correttamente la tua lavastoviglie, indipendentemente da ciò che stai cercando di pulire. Se vuoi eliminare gli odori sgradevoli o fare manutenzione quotidiana, o se hai bisogno di pulire la guarnizione, il filtro o lo sportello, abbiamo le informazioni di cui hai bisogno per farlo nel modo giusto.

Segui attentamente i nostri consigli per ottenere i migliori risultati e far durare la tua lavastoviglie più a lungo possibile.

Rimuovere pezzetti di cibo ogni giorno

La causa principale degli odori sgradevoli nella lavastoviglie è solitamente il cibo avanzato che si accumula e diventa un habitat per i batteri. Quindi, una buona abitudine è quella di rimuovere eventuali residui di cibo dopo ogni ciclo di lavaggio dei piatti. Per farlo, è possibile estrarre il cestello inferiore e cercare eventuali detriti di cibo che potrebbero essere caduti nel fondo. È possibile rimuoverli con le dita o con un tovagliolo di carta per evitare odori e futuri accumuli.

Di solito non è necessario prelavare gli oggetti, ma è meglio rimuovere il cibo in eccesso da piatti, posate, ciotole e altri oggetti prima di caricarli nella lavastoviglie. Se non si prevede di eseguire immediatamente un ciclo, è possibile sciacquarli rapidamente nel lavandino o eseguire un ciclo di solo risciacquo per evitare odori indesiderati. Inoltre, è importante rimuovere sempre eventuali etichette o adesivi dai barattoli prima di metterli nella lavastoviglie, in quanto possono ostruire il filtro.

Togli lo sporco dallo sportello quando lo vedi

Ecco come pulire lo sportello e la guarnizione della tua lavastoviglie:

Per pulire lo sportello:

  1. Utilizza un panno in microfibra umido o una spugna per rimuovere eventuali residui e macchie dalla superficie interna dello sportello, dai bordi, dalla maniglia e dai comandi della lavastoviglie.

Per pulire la guarnizione:

  1. Strofina delicatamente qualsiasi sporco incrostato dalla guarnizione di gomma utilizzando un vecchio spazzolino morbido.
  2. Pulisci la guarnizione con un panno umido o un tovagliolo di carta.

Suggerimento: evita di utilizzare un detergente a base di candeggina se l’interno della lavastoviglie è in acciaio inossidabile. Prima di utilizzare il perossido di idrogeno per rimuovere muffe o funghi, controlla il manuale del proprietario per assicurarti che sia sicuro per la tua lavastoviglie.

Pulisci settimanalmente il filtro della lavastoviglie

Per assicurarti che la tua lavastoviglie funzioni correttamente e igienicamente, è importante pulire regolarmente il filtro. Il filtro è posizionato sotto il braccio irroratore inferiore e può essere raggiunto e rimosso estraendo il cestello inferiore. Se non sei sicuro di come rimuoverlo, controlla il manuale del proprietario o il sito Web del produttore per le istruzioni specifiche. Ecco i passaggi da seguire:

  1. Sblocca e rimuovi il filtro, quindi sciacqualo sotto acqua calda corrente.
  2. Usando uno spazzolino morbido, rimuovi eventuali residui di grasso o particelle incastrati nelle fessure dello schermo a rete e del telaio in plastica. Quindi, risciacqualo nuovamente.
  3. Rimetti il filtro in posizione e assicurati che sia correttamente bloccato prima di utilizzare la lavastoviglie.

È importante non utilizzare la lavastoviglie senza il filtro correttamente bloccato in posizione, in quanto potresti causare gravi danni alla macchina e invalidare la garanzia.

Pulisci a fondo la tua lavastoviglie con l’aceto

Per rimuovere i residui e l’accumulo nella lavastoviglie, è possibile optare per un rimedio fai-da-te utilizzando l’aceto. Ecco come procedere:

  1. Versare una tazza di aceto bianco distillato in una ciotola lavabile e posizionarla sul cestello superiore della lavastoviglie vuota.
  2. Eseguire un ciclo normale a caldo senza detersivo o piatti.
  3. Dopo aver eseguito il ciclo dell’aceto, per un’ulteriore freschezza, spargere una tazza di bicarbonato di sodio sul fondo della lavastoviglie vuota e eseguire un breve ciclo a caldo.

Tieni presente che l’aceto non dovrebbe essere utilizzato su superfici in acciaio inossidabile e che è sempre meglio controllare il manuale del proprietario o il sito web del produttore per ulteriori informazioni e consigli di pulizia.

Lucida l’esterno della lavastoviglie secondo necessità

Per mantenere lo sportello della lavastoviglie in acciaio inossidabile pulito e lucido, è importante utilizzare il detergente giusto. Le impronte digitali e lo sporco possono essere rimossi con un detergente per acciaio inossidabile, che non solo conferisce una finitura protettiva, ma contiene anche ingredienti che aiutano a prevenire future sbavature.

Tuttavia, è importante evitare di utilizzare spugne o detergenti abrasivi, che possono graffiare la superficie e rovinare l’aspetto dell’elettrodomestico. Inoltre, è consigliabile strofinare sempre nella direzione della grana del metallo per evitare striature. Se il tuo modello di lavastoviglie non ha una finitura resistente alle impronte digitali, la pulizia regolare con il detergente giusto ti aiuterà a mantenere la lavastoviglie lucida e priva di macchie.

Mantenere pulita la lavastoviglie

Una lavastoviglie pulita offre numerosi vantaggi. Oltre ad avere un odore più fresco e un aspetto migliore, l’elettrodomestico sarà anche più efficace. Senza residui, acqua e detersivo possono spruzzare all’interno dell’apparecchio a piena forza, garantendo piatti più puliti. Se noti che i piatti escono ancora sporchi dalla lavastoviglie, è un segnale che la macchina ha bisogno di una pulizia profonda. Pulire l’interno della lavastoviglie ogni sei mesi ti aiuterà a mantenerla in perfetto stato di funzionamento. Non sottovalutare l’importanza della pulizia per garantire prestazioni ottimali della tua lavastoviglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *